jihadisti dell'Isis che si sono arresi a Mosul: il Paradiso può attendere...




Hanno ucciso, stuprato, torturato, cercavano il martirio. Poi nel momento di morire hanno preferito alzare le mani

                                                                    Miliziani dell'Isis fatti prigionieri a Mosul



Hanno dettato la loro legge. Hanno ucciso, stuprato, torturato.
Molti davvero fanatici religiosi, altri mercenari che hanno giocato alla guerra.
Un miliziano dell'Isis non si arrende, dicevano. Noi amiamo la morte, dicevano ancora.
Ma non è sempre così.
A Mosul l'esercito iracheno ha mostrato le immagini di alcuni miliziani dello Stato Islamico che si sono arresi. Non c'è nulla di fiero. C'è solo il volto triste della sconfitta.
Prigionieri ma vivi. Il paradiso può attendere...

(Globalist)

Commenti

Roberto Biagiotti ha detto…
niente vergini ancora seghe?
atene0001 ha detto…
portateli in Italia , Sboldrina vi aspetta a bracia aperte . . . . avanguardia

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari