Charlie Gard: l'alta corte annuncerà la decisione il 25 luglio...




Il giudice dovrà stabilire se il bimbo potrà essere sottoposto alla cura sperimentale: un medico italiano tra gli esperti convocati



Il 25 luglio l'Alta corte di Londra si pronuncerà sull'autorizzazione a una terapia sperimentale per il piccolo Charlie Gard, sulle cui condizioni di vita si sono divisi medici e genitori e media. Lo ha reso noto il giudice che si sta occupando del caso che ha destato l'attenzione dell'opinione pubblica del mondo.
Il medico americano Michio Hirano, che si è proposto per la somministrazione della terapia sperimentale, sarà presente a Londra lunedì e martedì per visitare il bambino di undici mesi, che soffre di una malattia genetica neurodegenerativa, la sindrome da deplezione del Dna mitocondriale.
E c'è anche un medico italiano, dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, fra gli esperti che il giudice Nicholas Francis ha convocato per decidere se il piccolo Charlie potrà essere sottoposto alla cura sperimentale.
Dopo aver messo in atto una massiccia campagna di appello in difesa della vita del figlio sui social, con l'hashtag #charliesfight - che è valsa l'attenzione di papa Francesco e del presidente Usa Donald Trump - i coniugi Gard hanno raccolto donazioni per 1,5 milioni di euro per finanziare le cure del piccolo negli Stati Uniti o in qualunque altro Paese...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari