Battaglia di Raqqa: si teme per la sorte di 40 mila bambini...




Le forze curdo-siriane combattono per strappare la città all'Isis ma c'è il rischio di catastrofe umanitaria.



Continuano le terribili violenze nella città di Raqqa che stanno mettendo in pericolo le vite dei bambini. L'Unicef ha ricevuto notizie allarmanti su circa 40.000 bambini che sono a rischio nella città siriana di Raqqa, investita negli ultimi giorni da un'offensiva di forze siriane a maggioranza curda sostenute dai bombardamenti aerei della Coalizione internazionale a guida Usa. Lo ha affermato oggi Geert Cappelaere, direttore dell'Unicef per il Medio oriente e il Nord Africa.
«Le violenze - ha detto Cappelaere - stanno minacciando le vite dei bambini. Secondo i dati riportati dall'Unicef 25 sono stati uccisi e decine sono i feriti. Circa 40.000 rimangono intrappolati in condizioni estremamente pericolose. Molti sono bloccati tra il fuoco incrociato». Anche ospedali e scuole, ha aggiunto il rappresentante dell'Unicef, sono stati presi di mira.
«L'Unicef - ha concluso il rappresentante del Fondo dell'Onu per l'infanzia - fa appello a tutte le parti perché proteggano i bambini a Raqqa, aprano passaggi sicuri a coloro che vogliono lasciare la città e garantiscano condizioni di sicurezza ai civili che scappano»...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA