infolinks text ads

infolinks

Altra strage Usa in Siria: 43 civili uccisi dai bombardamenti vicino Raqqa...




Lo ha reso noto la televisione di Stato siriana, precisando che la maggior parte delle vittime è composto da donne e bambini.



Solo il giorno prima sono stati diffusi i dati che parlano di un aumento clamoroso delle vittime civili durante i raid aerei. Oggi, purtroppo, un'altra conferma del fatto che l'aviazione è fuori controllo e che tante "precauzioni" sono in realtà fasulle: altri 43 civili uccisi in raid aerei condotti dalla coalizione militare internazionale a guida Usa su un palazzo presidenziale a Raqqa, roccaforte del sedicente Stato Islamico nel nord della Siria. Lo ha reso noto la televisione di Stato siriana, precisando che la maggior parte delle vittime è composto da donne e bambini.
Il numero delle vittime civili è aumentato con l'intensificarsi dei raid Usa su Raqqa e altre roccaforti dell'Is nella Siria orientale. Ieri 20 civili sono stati uccisi in un raid Usa su edifici residenziali a Raqqa, compreso un ospedale e un hotel. Sabato scorso altri 20 civili sono stati uccisi in raid simili sempre su Raqqa, mentre giovedì 35 civili hanno perso la vita sotto le bombe della coalizione lanciate sulla città di Mayadeen, controllata dall'Is nella provincia di Deir Ezzor nell'est della Siria...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari