Siria, strage dell'Isis in due villaggi: oltre cinquanta morti, anche bambini...




La maggior parte dei civili sono stati decapitati o mutilati.



Lo Stato Islamico ha ucciso più di cinquanta persone in un attacco contro due villaggi controllati dal governo nella provincia di Hama, nel centro della Siria. Lo ha indicato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani.
L'attacco contro due villaggi ha ucciso quindici civili e ventisette combattenti filogovernativi, con altri dieci cadaveri che devono essere ancora identificati. L'Isis, ha aggiunto l'Osdh, ha perso quindici combattenti nell'attacco.I villaggi colpiti sono quelli di Aqareb e di al Mabujeh. L'agenzia di stampa ufficiale Sana ha dato notizia dell'attacco, fornendo un bilancio di venti civili uccisi ad Aqareb, senza menzionare al Mabujeh. La maggior parte dei civili sono stati decapitati o mutilati.

Il direttore dell'Osdh, Rami Abdel Rahman, ha affermato che almeno tre dei civili assassinati nell'attacco, un uomo e i suoi due figli, sono stati giustiziati. Non è chiaro se altre persone siano state giustiziate o uccise nei combattimenti.

L'Osdh ha riferito che l'Isis ha assunto il controllo di Aqareb e di parte di al Mabujeh. "Malgrado l'arrivo di rinforzi, le forze governative non sono riuscite finora a respingere l'attacco", ha detto Abdel Rahman.

L'Isis aveva già attaccato al Mabujeh con effetti devastanti. Nel marzo 2015, aveva giustiziato almeno 37 civili nel villaggio, la cui popolazione comprende musulmani sunniti oltre a quelli della setta Ismaili e della comunità alawita a cui il presidente Bashar al Assad.

Nel corso dello stesso assalto il gruppo rapì almeno cinquanta civili, la metà delle quali donne.

villaggi colpiti sono quelli di Aqareb e di al Mabujeh. L'agenzia di stampa ufficiale Sana ha dato notizia dell'attacco, fornendo un bilancio di venti civili uccisi ad Aqareb, senza menzionare al Mabujeh. La maggior parte dei civili sono stati decapitati o mutilati.

Il direttore dell'Osdh, Rami Abdel Rahman, ha affermato che almeno tre dei civili assassinati nell'attacco, un uomo e i suoi due figli, sono stati giustiziati. Non è chiaro se altre persone siano state giustiziate o uccise nei combattimenti...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari