Kosovo: picchiata a sangue la giornalista che denunciava corrotti e integralisti...




Arbana Dzara adesso è anche parlamentare del Partito democratico del Kosovo: ora è in ospedale



Un vero e proprio raid. Un gruppo di persone ancora ignote ha aggredito e picchiato brutalmente la notte scorsa a Pristina Arbana Dzara, giornalista ed esponente politico, da pochi giorni entrata nel Partito democratico del Kosovo (Pdk), che guidava con la Lega democratica del Kosovo (Ldk) la coalizione di governo sfiduciata nei giorni scorsi in parlamento.

Con ferite serie in varie parti del corpo la donna è stata condotta in ospedale e le sue condizioni vengono definite stabili. L'aggressione, riferiscono i media locali, è avvenuta per strada poco dopo mezzanotte, non lontano dall'abitazione di Arbana Dzara, che è stata in passato tra l'altro redattore capo del quotidiano di Pristina 'Zeri'. L'attacco, per il quale non si conoscono al momento né gli autori né le motivazioni, è stato duramente condannato dall'Associazione dei giornalisti del Kosovo e da numerosi esponenti politici fra i quali il ministro degli esteri kosovaro Enver Hoxhaj, che è vicepresidente del Pdk.

«Sono fortemente turbato e preoccupato per questa vile aggressione, e sono scioccato che una cosa del genere possa essere capitata a una donna, a una madre e a una giornalista e attivista che non ha mai avuto paura di dire quello che pensa», ha detto Hoxhaj su Facebook. «Non siamo stati capaci di difendere una donna che la pensa diversamente», ha aggiunto il ministro che ha sollecitato rapidi indagini per individuare i responsabili dell'attacco.

Arbana Dzara ha ottenuto diversi premi giornalistici e nel 2015 il Dipartimento di Stato Usa le ha conferito il Premio internazionale per le donne coraggiose e il giornalismo d'inchiesta. Dzara è nota in Kosovo in particolare per i suoi articoli sulla corruzione e sull'integralismo e l'estremismo islamico...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA