Scoperta a Mosul una fossa comune con i resti di 500 giustiziati dall'Isis...




A dare la notizia sono le milizie sciite che partecipano alle operazioni per la liberazione del capoluogo



Altro orrore e purtroppo sarà uno dei tanti che emergeranno: una grande fossa comune con i resti di 500 persone è stata scoperta in un carcere nei pressi di Mosul, ultima grande roccaforte dello Stato Islamico (Isis) nel mirino di una vasta offensiva lanciata lo scorso 18 ottobre dalle forze irachene. A dare l'annuncio della scoperta sono le milizie sciite che partecipano alle operazioni per la liberazione del capoluogo.
Le forze di al Hashed al-Shaabi, (Mobilitazione Popolare"), un'organizzazione paramilitare di milizie sciite irachene filo-governativi, hanno trovato "una grande fossa comune contenente i resti di circa 500 prigionieri civili giustiziati dalle bande dell'Isis nella prigione di Badush", usato dai jihadisti come carcere centrale dell'organizzazione a Ovest di Mosul, come ha detto un portavoce delle stesse milizie...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari