Clandestini e repressione: Trump vuole separare le madri dai figli...




Il provvedimento ha come obiettivo quello di scoraggiare l'immigrazione irregolare. Ma è polemica



Se fosse vero sarebbe una misura da Terzo Reich per la disumanità: l'amministrazione Trump sta valutando una proposta che prevede di separare donne e bambini che insieme attraversano illegalmente il confine sud degli Stati Uniti. Il provvedimento è al vaglio del Dipartimento alla sicurezza nazionale e ha come obiettivo quello di scoraggiare l'immigrazione irregolare e l'arrivo di madri con i propri figli. Lo hanno rivelato la Abc e la Reuter citando fonti della Homeland Security.
Il cambiamento di politica permetterebbe al governo di mantenere i genitori in custodia mentre aspettano l'udienza per ottenere l'asilo o contestano la deportazione. I bambini invece dovrebbero essere posti in custodia protettiva sotto il Dipartimento di servizi sociali e sanitari, in "un'impostazione meno restrittiva" fino a che non saranno presi in carico da parenti negli Stati Uniti.
Al momento, le famiglie contestano la deportazione o i richiedenti asilo sono generalmente rilasciati dalla detenzione in modo rapido e autorizzati a restare negli Stati Uniti fino a quando i loro casi non vengono risolti. Una sentenza della corte d'appello federale ha vietato il prolungamento della detenzione di bambini.
 Il presidente Donald Trump ha esortato a porre fine al cosiddetto 'catch and release' in cui i migranti che attraversano in modo illegale il confine vengono autorizzati a vivere negli Stati Uniti mentre aspettano la sentenza.
Circa 54mila bambini e le loro tutori sono stati fermati tra il 1° ottobre 2016 e il 31 gennaio 2017, più del doppio rispetto allo stesso periodo di un anno prima...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari