Rom rinchiusi in gabbia: gli xenofobi applaudono i dipendenti definiti eroi...




Lavoratori licenziati: tanti su fb si schierano con loro, boicottando i supermercati Lidl.

I lavoratori del supermercato Lidl di Follonica che hanno rinchiuso nei rifiuti due donne rom



“Se licenziate i due dipendenti, boicotterò i supermercati Lidl, e farò il possibile per far si che, tutti miei amici e conoscenti facciano lo stesso”. È questo uno dei tanti messaggi apparsi sulla pagina facebook della della Lidl, dopo che l’azienda ha preso le distanze dal video pubblicato in rete dei suoi dipendenti di Follonica che hanno rinchiuso due donne rom in un gabbiotto dei rifiuti dopo essere state scoperte a rovistare nella spazzatura.


La Lidl ha prontamente sospeso, giustamente, i lavoratori che però purtroppo in rete vengono definiti addirittura “eroi”. “Se licenziate quei ragazzi sappiate che il popolo italiano vi boicotterà”, scrive un utente a cui fa eco un altro: “Dategli un premio ai due lavoratori e difendeteli”. E ovviamente immancabile è arrivata anche la voce di Matteo Salvini che si è schierato con i due xenofobi, invocando il suo cavallo di battaglia, ovvero le ruspe: “Io sto con i LAVORATORI (li contatterò già oggi per offrire loro tutto il nostro sostegno, anche legale) e non con le ROM "FRUGATRICI". Ma quanto urla questa disgraziata??? #ruspa e CONDIVIDI!”, ha scritto riproponendo il vergognoso video.

Ma fortunatamente l’Italia è ancora un paese in cui vige lo stato di diritto e i due dipendenti del supermercato a Follonica, in provincia di Grosseto, un 25enne e un 35enne, risultano ora indagati dai carabinieri per sequestro di persona...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari