Migranti, appello Unicef a Ue: "190 bimbi morti nel Mediterraneo in 3 mesi"...






Negli ultimi 3 mesi 190 bambini migranti e rifugiati morti nel Mar Mediterraneo. Alla luce di questi numeri allarmanti, che fanno di quest'inverno il più letale per le morti in mare L'Unicef lancia un appello urgente ai leader degli Stati membri dell’Unione europea che si incontreranno oggi a Malta.
Fra novembre 2016 e la fine di gennaio 2017, almeno 1.354 migranti e rifugiati sono annegati. La maggior parte di queste morti si è verificata lungo la pericolosa rotta marittima del Mediterraneo Centrale, fra la Libia e l’Italia, dove si sono registrate 1.191 morti. Questo numero è di circa 13 volte maggiore rispetto a quello riportato lungo questa rotta durante lo stesso periodo nel 2015-2016. Con l’Europa stretta ancora nella morsa dell’inverno, questa rotta, come altre, compresa quella dall’Egitto, potrebbe diventare anche più pericolosa nelle prossime settimane, ammonisce l'Unicef.
La crisi dei rifugiati e dei migranti sarà l’argomento centrale del vertice dei 28 Stati membri dell’Ue, in corso a Malta. “Il crescente numero di bambini dispersi in mare sottolinea il grande pericolo rappresentato dal viaggio dal Nord Africa all’Italia, insieme alla pressante necessità per i Governi di entrambe le sponde del Mediterraneo di fare di più per salvarli,” ha dichiarato Justin Forsyth, vice direttore generale dell’Unicef, aggiungendo: “Le decisioni che verranno prese al vertice di oggi potrebbero letteralmente fare la differenza fra la vita e la morte per migliaia di bambini che transitano o che sono bloccati in Libia. Hanno bisogno di un’azione immediata, adesso"...

(Adnkronos)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari