L'Isis festeggia il Natale crocifiggendo un prigioniero a Raqqa...




Un camionista aiutava le persone a scappare dalla città controllata dai jihadisti: condannato per tradimento




I militanti dello Stato Islamico hanno giustiziato proprio alla vigilia di Natale (che ovviamente per loro non è una festività) un uomo catturato nel nord-est della città Raqqa, la cosiddetta capitale siriana del Califfato, con l'accusa di aver fatto fuggire dietro compenso molti abitanti della zona fuori dalle aree controllate dai jihadisti.
Abdulkarim al-Hassan, un autista di camion dal quartiere Mansoura di Raqqa, è stato arrestato dalle guardie dell'Isis alla mezzanotte di giovedi durante un tentativo di far fuggiretre famiglie di Raqqa.
Al-Hassan è stato catturato dai militanti dello Stato Islamico vicino all'uscita ovest di Raqqa. Nascondeva tre famiglie di Raqqa dentro suo camion e stava cercando di raggiungere le linee controllate dalle Forze democratiche siriane che stanno combattendo i jihadisti.
Il tribunale Islamico di Raqqa controllato dall'Isis ha deciso di la condanna a morte tramite fucilazine e crocifissione dell'uomo con l'accusa di tradimento e apostasia.
Così di fronte a centinaia di persone, al-Hassan è stato fucilato e il suo corpo crocifisso, legato a un palo della luce...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA