Charlie Hebdo, ucciso in un raid Usa la mente dell'attentato...




Boubaker el Hakim era ritenuto l'organizzatore dell'attacco al giornale satirico e dalla strage di Parigi del 13 novembre



Secondo quanto reso noto dalle fonti militari statunitensi, lo scorso 26 novembre, durate un raid aereo americano in Siria, è stato ucciso Boubaker el Hakim, franco-tunisino di 33 anni ritenuto la mente dell'attacco al giornale satirico francese Charlie Hebdo e dell'attentato del 13 novembre 2015 a Parigi. L'uomo è stato il mentore dei fratelli Said e Sherif Kouachi che fecero strage di giornalisti e disegnatori di Charlie Hebdo e avrebbe avuto un ruolo attivo nell'organizzazione della strage parigina di un anno fa nella quale furono uccise oltre 130 persone.

Boubaker el Hakim era nato a Parigi 33 da una numerosa famiglia tunisina. Aveva doppio passaporto e nel 2003, dopo l'invasione dell'Iraq, aveva creato una rete di jihadisti al comando del leader di al Qaida in Iraq Al Zarqawi. Arrestato in Siria nel 2008 era stato estradato in Francia dove fu condannato a sette anni di prigione. Uscito dal carcere nel 2011, si sarebbe spostato in Tunisia. El Hakim era noto anche per essere apparso nel video di rivendicazione degli omicidi dei deputati dell’opposizione tunisina Chokri Belaid e Mohamed Brahimi...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA