Ragazza denuncia genitori: 'Picchiata e minacciata perché lesbica'...






Non accettavano l’orientamento sessuale della figlia, per questo motivo la picchiavano. Una ragazza di 20 anni, residente nel riminese, ha denunciato i genitori (43 anni la madre, 49 il padre) per maltrattamenti. Lo scorso luglio, la ragazza è arrivata al pronto soccorso per farsi medicare una serie di lesioni. Non era la prima volta e le scuse della giovane - che non voleva rivelare le violenze dei genitori - non hanno convinto né i sanitari né la polizia del presidio dell’ospedale Infermi che ha deciso di andare in fondo alla vicenda.
Le precedenti cartelle cliniche parlavano di naso, costole fratturate ed ecchimosi durante i due anni precedenti. A quel punto la 20enne, dietro le insistenze di medici e polizia, ha raccontato la sua odissea. I genitori, entrambi stranieri, non accettavano che la figlia fosse lesbica e per farle cambiare orientamento sessuale la picchiavano ripetutamente arrivando a minacciarla di morte. Sull’accaduto ora indaga la procura riminese, coordinata dal pubblico ministero Davide Ercolani. L’ipotesi di reato è di maltrattamenti e lesioni...

(Adnkronos)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA