Tentativo di golpe a Mosul: l'Isis arresta e annega 58 miliziani...




Uno dei comandanti del gruppo voleva consegnare la città all'esercito iracheno



Si uccidono tra di loro ma da molto tempo: ora lo Stato islamico (Isis) sembra aver sventato un golpe ordito da uno dei comandanti del gruppo terroristico, che "voleva consegnare" la roccaforte del Califfato - Mosul - all'esercito iracheno. Lo hanno riferito fonti di sicurezza irachene e abitanti del capoluogo citati dalla tv satellitare al Arabiya.
Secondo le fonti dell'emittente, "l'organizzazione di Daesh  ha sventato un piano di ribellione ordito da uno dei comandanti del gruppo che tradendo l'organizzazione voleva contribuire alla consegna della città alle forze governative".
Un piano che secondo al Arabiya "aveva come obbiettivo minare le linee di difesa dell'organizzazione a Mosul", erette per prepararsi all'annunciata offensiva governativa su Mosul.
Inoltre la fonte ha riferito che l'Isis "la settimana scorsa ha giustiziato 58 jihadisti accusati di essere coinvolti nel piano". Abitanti di Mosul citati dall'emittente panaraba hanno riferito che "i comandanti dell'organizzazione coinvolti sono stati uccisi per annegamento ed i loro corpi sono stati seppelliti in una fossa comune scavata alla periferia della città"...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA