Imminente l'offensiva finale contro Mosul: l'Isis pronto alla carneficina...




La città irachena stretta nell'assedio: ma non sarà una vittoria facile



Una notizia potenzialmente buona e una potenzialmente cattiva: la prima è che l'offensiva contro Mosul è imminente. La cattiva è che a partire all'assalto potrebbero essere le milizie sciite Hashd al-Shaab invise alla popolazione sunnita di Mosul non meno dello Stato Islamico.
Ed infatti c'è molta preoccupazione su cosa accadrà una volta sconfitto lo Stato Islamico.
Ad ogni modo l'ingresso delle truppe irachene a Mosul "è imminente". Lo hanno detto due alti ufficiali di stanza a Bazwaia, a tre chilometri dalla roccaforte dell'Isis in Iraq. La coalizione, che ha effettuato massicci bombardamenti aerei per colpire le postazioni dell'artiglieria jihadista, si prepara a supportare l'attacco della fanteria.
Da Ovest, i miliziani sciiti muoveranno verso Tal Afar, la principale roccaforte dell'Isis a occidente di Mosul. A Est di Mosul, intanto, le truppe curde peshmerga avanzano nella zona di Bashiqa, dopo la conquista del villaggio di al Fadiliya e l'occupazione di Khur Sibad, al Nuran, Bariman e Omar Qabashi.
Lungo la direttrice Sud di Mosul, infine, attualmente tutta zona di competenza dell'esercito iracheno, si prosegue verso la cittadina di Hammam al Alil, dove l'esercito anti-Isis procede con cautela a causa di mine, autobombe e cecchini...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari