Tiene segregati in casa la compagna e i figli di 8 e 11 anni. Dopo 2 anni riescono a fuggire quasi per caso...




Per ben due anni un uomo è riuscito a tenere chiusi in casa la compagna ed i figli di 8 e di 11 anni in gran segreto, senza che nessuno se ne accorgesse e potesse quindi dare l’allarme. Questa incredibile e terribile storia è accaduta nello Stato della Virgina, USA, in cui Kariem Ali Muhammad Moore è stato arrestato con accuse pesanti. La vicenda è stata scoperta senza volerlo, ovvero nel corso di una ispezione sanitaria all’interno dell’abitazione.
Infatti, quando sono entrati per fare i controlli, la madre ha udito le voci di altre persone in casa, ed approfittando di una porta insolitamente rimasta aperta, la 36enne madre e i due figli sono corsi fuori da uno scantinato, dove erano reclusi, e si sono lanciati tra le braccia degli ispettori.

Gli ispettori non ne sapevano nulla, e dunque la loro sorpresa è stata davvero enorme. Sul posto quindi sono intervenuti polizia e sanitari. La donna è stata portata subito in ospedale per via delle sue precarie condizioni di salute.
La 36enne ha spiegato che per due anni è stata tenuta prigioniera dal marito, che ha rinchiuso anche i suoi due figli. Da quando il marito 45enne si era messo in testa che nessuno dei tre potesse più uscire di casa, li ha tenuti rinchiusi all’interno dell’abitazione. Una situazione da incubo che ha portato la donna ad avere seri problemi di salute.
L’uomo è stato messo in carcere, mentre i figli attualmente sono stati presi in cura dai servizi sociali: per i due minorenni è stata un’esperienza traumatica che non dimenticheranno mai, ma fortunatamente adesso stanno bene...
(24ORE NOTIZIE)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari