Arrestato sacerdote solidale: aiutava i migranti a passare in Francia...




L'eroe della solidarietà ha 47 anni è nigeriano, abita a Caserta: è stato fermato al tunnel del Monte Bianco. L'udienza fissata per il 29 dicembre.

                                      Moses Noweghomwenma Aigbeakan, prete accusato di essere un passeur



E' un passeur: con questa accusa assurda è stato arrestato al traforo del Monte Bianco un sacerdote della Chiesa cristiana pentecostale di Castel Volturno (Caserta). Il prete è stato condotto in tribunale ad Aosta per il giudizio direttissimo: arrivato in lacrime, Moses Noweghomwenma Aigbeakan, nigeriano di 47 anni con regolare permesso di soggiorno,  rilasciato dall'ufficio immigrazione di Caserta, è stato arrestato dalla polizia di frontiera alle 6 mentre trasportava sei nigeriani irregolari.

L'accusa è di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Secondo quanto si è appreso, era diretto in Belgio. Il tribunale collegiale ha convalidato l'arresto, disponendo la custodia cautelare in carcere e rinviando l'udienza al 29 dicembre. Con tanti ladri e delinquenti in giro, pugno di ferro contro un uomo che sta dando un aiuto alle persone meno fortunate. Era difeso dall'avvocato Stefano Marchesini.
A bordo di una Opel Zafira portava due giovani di 23 e 19 anni (entrambi senza documenti) e un quarantasettenne con documenti falsi, insieme a due donne di 35 e 22 anni. Al momento si sa che due di loro chiederanno asilo politico...

(Globalist)


Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA