Messi: non regali ma beneficenza. I miserabili invitati alle nozze: 37 euro a testa...






 Messi aveva avuto una buona e decentissima idea, anzi ottima e intelligente idea. Ad un ricco come lui che si sposa gli invitati ricchi più o meno come lui cosa possono regalare, cosa ci si può regalare quando si ha tutto e più di tutto? E allora Messi aveva esplicitamente chiesto e suggerito agli invitati alle nozze niente regali ma sottoscrizione, colletta, fondi, soldi per un’organizzazione che in Argentina si occupa di dare un tetto a chi non ce l’ha, insomma case popolari, anzi mini case che noi non giudicheremmo neanche tali, a chi sta letteralmente in mezzo alla strada.
Ottima, decentissima, utile idea. Ma Messi non aveva tenuto conto della…avarizia, indolenza, insensibilità, ottusità, menefreghismo, ottusità? Fate voi di cosa Messi non aveva tenuto conto. Di qualcosa, qualunque cosa sia che ha attanagliato e si è impadronita alla grande dei suoi ospiti e invitati al matrimonio.
L’organizzazione cui Messi aveva chiesto di fare offerte e devolvere fondi ha ringraziato per i circa 9.500 pervenuti. Facciamo diecimila euro per far conto pari. E dividiamolo pere il numero di inviati e presenti alle nozze. Risultato: una media di 37 euro a testa. Una media perché qualcuno forse un cinquanta euro li ha tirati fuori e qualcuno, osiamo pensare, ha firmato anche un assegno magari da cento e più euro.

Commenti

Rosaria Barbarisi ha detto…
La tristezza proprio...

AIUTIAMO I BAMBINI DELLA SCUOLA DI AL HIKMA

Post più popolari

facebook