Bimbo di 6 anni messo in punizione per 15 ore chiuso fuori al balcone al freddo perché aveva mangiato senza permesso. Ma quello che scoprono i poliziotti è ancora peggio...




Fare i genitori non è affare per tutti. Quando si mettono al mondo dei bambini, è importante prendersene cura in tutto e per tutto, specialmente quando sono molto piccoli. In tal senso, la vicenda che vi raccontiamo di seguito è davvero molto significativa. E’ una storia che incute rabbia e tristezza allo stesso tempo, e ha come protagonista uno sfortunato bambino di soli sei anni.
Il piccolo è stato costretto dai genitori a stare per 15 ore di fila fuori al balcone di casa, al freddo e al gelo. E’ stata questa infatti la punizione che i genitori hanno inflitto al piccolo, soltanto perché aveva mangiato del cibo senza chiedere il permesso.

La vicenda risale a molti mesi fa, al periodo natalizio per la precisione. Per il solo fatto di essersi cibato di cibo avanzato a Natale, ha subito una tortura del tutto ingiusta e fuori luogo. Il fatto è accaduto a Bruxelles, nel quartiere di Saint-Josse.
A causa del freddo, il piccolo si è ritrovato in uno stato di incoscienza e di ipotermia, ed è stato ricoverato in ospedale durante il giorno di Santo Stefano.
La polizia, indagando, ha scoperto che non era la prima volta che i due genitori usavano atteggiamenti simili nei confronti del piccolo, che veniva maltrattato con prepotenza con regolarità. I maltrattamenti venivano fatti anche sulla sua sorella gemella, che per sicurezza è stata fatta ricoverare per accertamenti. La piccola è risultata, tra le altre cose, anche malnutrita, proprio come il fratello.
La madre, una cittadina francese, ed il patrigno, di nazionalità belga, sono stati ovviamente arrestati a seguito delle indagini svolte dalla polizia...
(24 ORE NOTIZIE)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari