La sedicenne tedesca dell'Isis ammette: ho ucciso soldati iracheni...




Linda Wenzel è stata catturata in un tunnel: fuggita dalla Germania aveva sposato un jihadista ceceno



Una storia incredibile di fanatismo e ragazzata diventata dramma: la ragazza tedesca catturata a Mosul, nel Nord dell'Iraq, era sposata con un combattente dello Stato Islamico di nazionalità cecena ed ha ammesso di aver ucciso dei soldati iracheni. A dirlo è uno dei militari dell'esercito di Baghdad che l'aveva arrestata nei giorni scorsi dopo la liberazione del capoluogo dal quale venne proclamata nell'estate del 2014 la nascita del Califfato nero.
Linda Wenzel, di 16 anni, è stata scoperta nascosta in un tunnel della Città Vecchia di Mosul la scorsa settimana, ed ora è interrogata da iracheni e consiglieri americani a Baghdad.




Un ufficiale dell'unità d'elite dell'antiterrorismo iracheno, parlando sotto anonimato al Telegraph ha detto che l'adolescente tedesca "ha agito come un cecchino" per l'Isis.
"L'abbiamo trovata con una pistola in mano accanto al suo marito ceceno, che è stato ucciso dalle forze irachene in uno scambio di fuoco. Ha detto che aveva ucciso un certo numero di nostri uomini nella battaglia" di Mosul, ha aggiunto l'ufficiale.
Un anno fa aveva lasciato la sua casa per andare, attraverso la Turchia, in Siria. Da lì in Iraq per unirsi all'Isis, lasciando la sua famiglia nella disperazione. E quando le speranze che la 16enne fosse ancora viva erano ridotte al lumicino, da Mosul è arrivata nei giorni scorsi la notizia della sua cattura catturata. Linda, è stata presa insieme ad altri 20 jihadisti, tra cui molte donne che indossavano cinture esplosive. Tra le persone arrestate c'erano altre 4 tedesche e donne provenienti da Russia, Turchia, Canada e Cecenia, secondo i media iracheni per i quali la 16enne lavorava per la polizia del Califfato...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari