Migranti, nascere e morire su un barcone: il corpo di un neonato verso Pozzallo...




Il pattugliatore 'Comandante Foscari' arriverà domani in porto.

                                                         Un neonato nato in mare che ce l'ha fatta



È breve come il volo di una farfalla la vita ancora senza nome del bambino nato e morto durante il suo unico viaggio. Doveva essere di speranza, invece si è tinto dei toni più scuri. Quello della morte senza colpa, ma anche quello della vergogna più nera per un intero continente, quello europeo, che per ogni migrante che cerca speranza e invece perde la vita, smentisce le basi della sua esistenza e perde se stesso. 

Arriverà domani il piccolo corpo del neonato nato nel barcone durante la navigazione nel Mediterraneo, dalla Libia alla Sicilia. Lo porterà sulla terra, tanto agognata dalla madre da indurla ad un viaggio così pericoloso, il pattugliatore 'Comandante Foscari' della guardia costiera, in navigazione verso il porto di Pozzallo con a bordo altri 673 migranti.

L'approdo è stimato avvenga nella prima mattinata di domani...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari