Texas, dopo 62 anni insieme muoiono mano nella mano a 90 minuti di distanza...







FRANCESCO SEMPRINI

Finché morte non vi separi. O forse neppure quella è il caso di dire per Thomas e Delma Ledbetter che, dopo aver passato 62 anni assieme, hanno deciso di stringersi l’uno con l’altra anche al momento di passare a miglior vita. Un atto estremo che sottolinea l’indissolubilità della loro relazione matrimoniale, talmente forte che se ne sono voluti andare assieme. E’ così marito e moglie sono morti a novanta minuti di distanza tenendosi per mano, dopo essersi ammalati a pochi giorni l’uno dall’altro. «La prima è stata la mamma, il papà l’ha seguita, così lo abbiamo portato vicino a lei in ospedale - racconta Donetta Nichols, la figlia della coppia che viveva a Lake Jackson in Texas -. Abbiamo unito i letti, e loro si tenevano la mano, erano così dolci». consapevoli di essere prossimi al trapasso i due hanno avvicinato i letti della stanza dove entrambi erano ricoverati. Thomas ha preso la mano di Delma stringendola, si è voltato per rivolgerle l’ultimo sguardo, sino a chiudere gli occhi. Così se n’è andato, solo per pochissimi istanti, perché la moglie ha chiuso gli occhi dopo circa un’ora e mezza, per raggiungerlo di nuovo, inseparabili al di là della vita. «E’ stato esattamente il modo in cui volevano andarsene, non ci sarebbe potuta essere cosa migliore», dice la figlia.  

«Nonostante la famiglia sia addolorata - recita il messaggio con cui viene data notizia della scomparsa il 21 aprile -, se ne vanno lasciando ricordi bellissimi per ritrovarsi assieme ancora una volta». I due si erano conosciuti in Florida quando avevano vent’anni, lui era di stanza nel «Lone sta State» per il servizio militare. E’ stato un colpo di fulmine il loro, una passione interiore che li ha portati a sposarsi dopo sole tre settimane dal primo incontro. Un colpo di fulmine durato oltre sei decenni, scoccato di nuovo nel giorno del loro ultimo abbraccio terreno...

(La Stampa Mondo)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari