Ucciso Rachid Kassim, l'ex rapper reclutatore di jihadisti in Francia...




Le autorità statunitensi: "Ucciso da un drone a Mosul". È considerato l'istigatore dell'assassinio di padre Jacques Hamel nella chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray



Rachid Kassim, l'ex rapper nemico pubblico numero uno della Francia, sarebbe stato ucciso mercoledì scorso durante un’operazione della Coalizione, da un drone a Mosul. A sostenerlo sono state oggi, 10 febbraio 2107, le autorità americane. Kassim attraverso la sua propaganda su chat e social network cercava di arruolare giovani e giovanissimi francesi come foreign fighters dell’Isis. Il rapper, 29 anni, originario di Roanne nella Loira, è anche considerato l’istigatore dell'assassinio di padre Jacques Hamel nella chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray, l'estate scorsa. Sempre lui è considerato la mente dietro l'assassinio, un mese prima dell'uccisione del sacerdote, della coppia di agenti di polizia di Magnanville.

La notizia della morte di Kassim è stata riferita dal Pentagono, secondo quanto si legge sul sito d'Oltralpe Bfmtv.  L'ex rapper era ricercato dopo essere partito nel 2012 per la zona fra Siria e Iraq per combattere. Dal 2015 aveva  iniziato la sua attività di proselitismo sui social network per esortare i jihadisti in Francia a passare all'azione, dare istruzione, mettere in contatto le cellule terroristiche. Il suo terreno d'azione è stato soprattutto Telegram, il servizio codificato di posta internet preferito dai terroristi perché il più 'blindato' nei confronti dell'esterno...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari