Il 22 dicembre tutti insieme per l' #Aleppoday...




L'appello per la Siria è di Andrea Iacomini, Portavoce Unicef in Italia.



"Il 22 dicembre tutti insieme per l'#AleppoDay, no stop in piazza e sui media per i bambini vittime della guerra"

"I bambini di Aleppo hanno bisogno di noi. I bambini siriani tutti hanno bisogno del nostro aiuto. Nel 2012 a guerra da poco iniziata erano solo 500 mila i bambini che avevano urgente bisogno di ai...uti umanitari ed oggi sono 8,5 milioni, una cifra impressionante, quasi come tutta la popolazione della Lombardia. Tutto questo a causa di una guerra che vede ancora 15 città sotto assedio e bambini in condizioni disperate" lo ha dichiarato Andrea Iacomini ‎Portavoce dell'Unicef Italia "L'inverno e' una ulteriore minaccia per la vita di questi bambini che arrivano nei nostri centri di accoglienza fuori Aleppo senza vestiti invernali ed in condizioni di salute precarie. Ecco perché come Unicef abbiamo lanciato la campagna "Una coperta per i bambini di Aleppo". Ma non basta, occorre tenere alta l'attenzione sulle sorti di questi innocenti ogni giorno su tutte le citta' della Siria" prosegue "Per questo motivo voglio lanciare il 22 dicembre l'#AleppoDay una giornata in cui chiedo a tutti i media italiani di sostenere non solo la nostra campagna ma anche di raccontare in una no stop o staffetta la situazione dei bambini siriani in almeno un servizio per ogni tg, sui social, sui giornali e in tv. Chiedo a tutti i cittadini italiani a pochi giorni dal Natale di ritrovarsi nei luoghi a loro più congeniali, piazze, circoli, o semplicemente nelle loro case sempre il 22 dicembre con una coperta simbolica per dire con noi basta guerra in Siria e per chiedere con forza che finisca il calvario per i bambini di Aleppo. Questi bimbi sono una nostra responsabilità e non possiamo lasciarli soli" ha concluso "Spero aderiscano personaggi della cultura, dello sport, dello spettacolo, della politica e delle istituzioni il cui supporto e' fondamentale per raggiungere il più alto numero possibile di italiani e informarli su questa tragedia che sta per entrare nel suo sesto anno".






(Globalist)


Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari