infolinks text ads

infolinks

Vegliarono la mamma morta sul gommone: trovato il papà dei due bimbi...




I piccoli del Mali erano in una comunità: decisivo un numero di telefono scritto sui pantaloni



Lo avevamo detto, a volte la vita sta al fianco di chi ha più a rischio la vita. E se lassù c'è un Dio, è un Dio di tutti ed ha una attenzione in più per i poveri Cristi. Nel giro di una settimana i poliziotti di Ragusa, con la collaborazione di Save the Children, sono riusciti ad individuare il papà dei due bambini che erano stati salvati nel Mediterraneo mentre vegliavano la madre morta durante il viaggio. Quando li avevano tirati su dal fondo di quel gommone che stava per affondare la loro mamma era appena morta, stroncata dal mix di benzina e acqua di mare dal quale aveva cercato di proteggere i suoi due figli. Per tutto il viaggio a bordo della nave Vos Hestia di Save the Children, i due piccoli del Mali hanno continuato a vegliare il corpo della giovane mamma. Sbarcati a Pozzallo, erano stati affidati ad una comunità. Ora la polizia è riuscita ad individuare il loro papà. Decisivo, quel numero di telefono scritto a penna sulla stoffa dei pantaloni di uno dei bambini, il più grande.
Il papà dei due piccoli dovrebbe arrivare a Ragusa nella giornata di lunedì, in tempo per dare l'ultimo saluto alla moglie che verrà sepolta nella parte islamica del cimitero di Ragusa. Per mercoledi' il tribunale dei minori di Ragusa ha già fissato l'udienza per l'affidamento temporaneo ad una famiglia dei due piccoli. A Palermo, intanto, proseguono le ricerche di eventuali familiari della piccola Oumoh, la bimba della Costa d'avorio di 4 anni, sbarcata da sola a Lampedusa la scorsa, anche lei consegnata ad una comunità...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari