Pakistan, attentato in un tempio sufi pieno di fedeli: 52 morti | Rivendicazione dellʼIsis...




Lʼattacco nella regione del Baluchistan, nel sud-ovest del Paese: la regione è già stata più volte bersaglio degli estremisti islamici



L'Isis ha rivendicato l'attentato al santuario Shah Noorani nella provincia del Baluchistan, in Pakistan. Nell'attacco, secondo fonti locali, sono morte almeno 52 persone mentre i feriti sarebbero più di cento. Un'esplosione si è verificata mentre centinaia di fedeli si trovavano nel luogo di culto, un tempio di religione sufi.



Il sito colpito si trova circa 100 chilometri a nord di Karachi. La dottrina sufi, movimento islamico di carattere mistico, è considerata eretica dai gruppi musulmani più radicali, compresi i talebani. Nel mese di giugno a Karachi era stato ucciso Amjad Sabri, noto cantante sufi.

Rivendicazione della "Provincia Khorasan" - La rivendicazione è firmata dalla "Provincia Khorasan (Pakistan e Afghanistan)" dello Stato islamico ed è stata diffusa dall'agenzia Amaq, come fa sapere il sito di monitoraggio del terrorismo Site.

Quest'anno il movimento fondato dal Califfo" Abu Bakr al-Baghdadi ha rivendicato direttamente, o attraverso i gruppi "simpatizzanti" pachistani Jumaat-ul-Ahrar (JuA) e Lashkar-e-Jhangvi Al-Alami (LeJ Alami), diversi attentati in territorio pachistano, ed in particolare in Baluchistan. Fra questi quelli a Quetta, il capoluogo provinciale, di agosto all'ospedale (oltre 70 morti) e all'Accademia di polizia in ottobre (61 morti)...

(TGCOM24)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA