Malati, pagate o morite: Trump smaltellerà l'Obamacare...




Dopo l'incontro con Obama, il presidente eletto annuncia le sue priorità tasse, Wall Street e abolizione dell'Obamacare



Dopo l’incontro con Obama, il presidente eletto, Donald Trump, insieme con lo speaker della Camera Paul Ryan hanno annunciato che si "muoveranno rapidamente". I fronti caldi su cui la nuova amministrazione concentrerà il suo sguardo sono riforma delle tasse e sulla sanità.

Tra le prime decisioni del nuovo presidente ci sarà, come già promesso più volte in campagna elettorale, l'abolizione dell'Obamacare. Non solo, Trump ha intenzione di smantellare al più presto la Dodd-Frank, la legge di riforma di Wall Street approvata nel 2010 e uno dei successi di Barack Obama. La riforma sarà sostituita da politiche pro-crescita.


Ad anticipare il programma del presidente è stato il transition team sul suo sito. "L'economia della Dood-Frank non funziona per i lavoratori. I tappeti rossi della burocrazia e le imposizioni di Washington non sono la risposta. La Dood Frank sarà sostituita con nuove politiche che incoraggiano la crescita economica e la creazione di lavoro", è stato scritto.

Ma qualcosa di positivo è accaduto: ad esempio la controversa proposta di bandire l'ingresso ai musulmani negli Usa è scomparsa dal sito del presidente eletto a meno di 24 ore dalla vittoria. L'idea, per combattere il terrorismo, è stato uno dei suoi cavalli di battaglia in campagna elettorale, e ha scatenato nei suoi confronti accuse di islamofobia e di razzismo. La proposta, fatta il 7 dicembre del 2015 all’indomani dell’attentato di San Bernardino, in California, puntava a "prevenire l'immigrazione dei musulmani" con "un bando totale al loro ingresso negli Usa”...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari