UN PADRE RACCONTA IN DIECI SCATTI I MOMENTI SPECIALI DI SUO FIGLIO AUTISTICO...




Il fotografo newyorchese Timothy Archibald ha voluto stabilire attraverso le immagini un legame con il suo bambino, cogliendo le abitudini particolari











Per Timothy Archibald, un fotografo professionista di New York, doveva essere un progetto fotografico come tanti ne ha realizzati nella sua carriera. Solo che il soggetto davanti alla macchina fotografica stavolta non era una modella o un paesaggio, bensì suo figlio di cinque anni affetto da autismo. 
Elijah vive chiuso nel suo mondo e la sua passione più grande sono gli oggetti meccanici che monta e rimonta in maniera frenetica. Questo progetto fotografico si è trasformato in un atto di puro amore verso suo figlio, che ha permesso a Timothy di ritrarre le abitudini uniche del suo bambino penetrando a fondo così in quella realtà speciale.
Queste foto mostrano in tutta la loro profondità l'interazione di Elijah con il mondo che lo circonda. "Non ho mai voluto pensare che mio figlio fosse una persona normale. Ma attraverso queste immagini vorrei che fosse consapevole che la diversità non è un male", ha raccontato il padre. 
Le immagini sono state poi raccolte in un libro fotografico intitolato "Echolilia". 
(The Post Internazionale)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA