L'Isis uccide due soldati siriani catturati a Homs...




Lo stato Islamico ha giustiziato contemporaneamente un militare di Assad e un ribelle del Fsa

                                          I due soldati siriani prima di essere uccisi dall'Isis a Homs


I miliziani dello Stato Islamico hanno assassinato mercoledì due soldati siriani catturati nella provincia di Homs.
Una delle vittime era presumibilmente un soldato dell'esercito siriano di Assad, mentre l'altro era un ribelle dell'opposizione guidata Free Syrian Army (Fsa).
Il centro media dell'Isis di Homs ha diffuso un filmato che mostra i due uomini in tuta arancione prima e durante la brutale esecuzione. Dietro due miliziani dell'Isis, con una pistola e un pugnale in qualità di boia.
L'Isis ha accusato i due di combattere contro Il Califfato e quindi ne ha ucciso uno con un colpo di pistola in testa e l'altro è stato decapitato.
I due erano stati catturati separatamente nei giorni precedenti nelle campagne di Homs.
Secondo gli osservatori, giustiziando nello stesso tempo un soldato regime siriano e un combattente dei ribelli del  Fsa Isis ha voluto ribadire che sia Assad che i ribelli dell'opposizione sono egualmente nemici dello Stato e meritano la morte.





(Globalist)


Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA