Haiti in ginocchio, dai bimbi un calcio all'uragano...




Uno scatto di gioia e pallone a Jérémie, cittadina haitiana duramente colpita dal passaggio del più devastante uragano degli ultimi 10 anni.

                                         Ragazzini che giocano a pallone ad Haiti ritratti da Carlos Garcia Rawlins


Un calcio all'uragano e a tutti i disastri che ha causato ad Haiti. Sotto lo sguardo di Carlos Garcia Rawlins un gruppo di ragazzini mettono su un'improbabile partita a calcio su una strada in discesa, davanti alle loro abitazioni lesionate da Matthew.
Il pallone tra i ragazzini è una lingua comune, serve anche a distrarsi dai problemi che sono tanti davvero. Secondo fonti ufficiali, più di 1,4 milioni di persone hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria. Haiti è stato il paese più colpito, con un migliaio di morti in tutto. L’uragano ha interessato tutto il paese, ma è la parte occidentale ad aver subito più danni: Jérémie, una città di 30mila abitanti, è stata praticamente distrutta. la foto che ritrae i piccoli calciatori è stata scattata proprio a Jérémie...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA