Come è fatto un rifugio a Douma, in Siria...




Le foto di un rifugio nella città siriana a est di Damasco controllata dai ribelli: con scaffali, tappeti e materassini



Nel giro di due settimane Abu Omar, un uomo siriano con due figlie, ha costruito un rifugio sotterraneo per ripararsi dai bombardamenti su Douma, una città ad est di Damasco controllata dai ribelli. Il rifugio si trova 4 metri sotto terra ed è costituto da una camera singola con una presa d’aria: al suo interno ha un piccolo materasso, alcuni tappeti e sono stati creati alcuni scaffali su cui mettere degli oggetti per renderlo più ospitale, per quanto sia possibile, ed è stato fotografato nei giorni scorsi dal fotografo di Getty Images Sameer Al-Doumy.

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA