L'amaro addio a Jessica, lasciata sola anche al suo funerale...


Dopo 9 giorni dallʼomicidio della 19enne nessun conoscente si è fatto avanti per sostenere le spese delle esequie. Dopo lʼofferta di don Gino Rigoldi, sarà il comune di Milano a provvedere.


Claudia Sarritzu
E' terribile morire a 19 anni, ma lo è di più quando la tua vita è stata seminata di abbandoni. Genitori assenti, una gravidanza da giovanissima terminata con l'affido ad altri (più consoni di te) della tua creatura. Mai una casa, solo una esistenza randagia dove ogni volta c'è una porta nuova da varcare, dove mendicare un po' di pace e rispetto e poi ancora un'altro alloggio, altre facce, altre voci da cui tornare la notte, a cui stirare camice e pulire cessi. E mai una radice, un abbraccio che non chiede nulla in cambio. Un letto, sempre lo stesso, dove dormire i sogni che a 19 anni si dovrebbero sognare. Fino all'incontro con il tuo aguzzino. Quel 39enne Alessandro Garlaschi che ti scriveva ossessivi biglietti pieni di attenzioni morbose e che tu nonostante la tua vita terribile hai saputo respingere, perché avevi imparato a volerti a bene a chiedere di più a quella vita meschina che il caso ti aveva marchiato addosso. Questo rispetto di te stessa ti è costata la morte con 40 coltellate.

A oggi, dopo nove giorni dall'omicidio, nessun familiare si è fatto avanti per sostenere le spese del funerale della ragazza. Così dopo aver vissuto sola, dopo essere morta sola, nessuno si è preso carico del tuo Addio.  Lo farà il comune di Milano.

In un'accorata intervista sul Corriere della Sera don Rigoldi si era offerto di pagare lui i funerali della ragazza: cappellano del carcere minorile milanese Cesare Beccaria che nella Comunità Nuova, da lui presieduta, aveva accolto la ragazza. La conosceva bene. Così come conosce anche il fidanzato Alessandro, 19enne anche lui, detenuto a Busto Arsizio.
Ma il comune meneghino ha deciso di intervenire nella vicenda: "Ringraziando tantissimo Don Gino, ancora una volta esemplare - sottolinea su Facebook l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino - ribadiamo quanto deciso. Saremo noi tutti, il Comune di Milano, a farci carico dei costi dei funerali. E confermiamo - aggiunge - la nostra volontà di costituzione del Comune come parte civile.

La storia di Jessica non parla solo di un terrificante carnefice e di una giovane vita spezzata ma di tanti tentativi fatti per aiutarla che sono andati a vuoto". "Tentativi - conclude l'assessore Majorino - su cui dobbiamo interrogarci".

Sì, forse il Comune a nome di tutte le istituzione, che con ragazze come Jessica falliscono ogni giorno, almeno questa volta non la lascerà sola.
E' figlia di tutti i genitori di Milano, di tutti i genitori d'Italia.
Forse per evitare morti così, dovremmo occuparci di vite così. Jessica dovevamo ricordarla prima. I femminicidi si estirpano se arriviamo prima...

(Globalist)

Commenti

Francesca Di Maio ha detto…
Non giudico se i genitori non hanno i soldi per i funerali, io ho perso mia madre e mio padre e adesso ho un sacco di debiti perché per il funerale più misero che puoi fare ci vogliono 2500 euro e lo trovo uno scandalo. Giudico dei genitori che hanno pensato solo a se stessi. Genitori si sceglie di diventarlo figli no. Un figlio non può essere gettato in pasto a questo brutto mondo.
Stuart Lenoci ha detto…
Io mi chiedo come può un essere umano arrivare a tanto , eppure continuo a chiedermelo malgrado anche mia madre morta ammazzata , rapita uccisa legata , ritrovata dopo 6 mesi con il cranio fracassato ed i suoi aguzzini ancora oggi liberi di vivere .
Non dovrei stupirmi della cattiveria umana , visto che dopo 14 anni da quell' omicidio , mia madre era ancora a disposizione di una giustizia lenta , i miei parenti mi hanno mentito dicendomi che era sepolta nel suo paese, la scozia, invece diventato adulto ho scoperto che nessuno ne aveva richiesto le esequie per la sepoltura. Non dovrei stupirmi, purtroppo ancora oggi mi succede ... Buon riposo piccolo angelo ora troverai amore nel piu alto dei cieli .
luciob ha detto…
Povera ragazza, lasciata sola sempre,queste cose non dovrebbero succedere, mi auguro che il suo assassino marcisca in carcere.
elphysics ha detto…
La ragazza Intanto voleva la mamma e il papà.... figure che vengono invece già messe in discussione quando l'amministrazione pubblica Appoggia le ideologie lgbtqi..... Quindi intanto le amministrazioni pubbliche devono incominciare ad aiutare il proprio cervello e poi casomai potranno aiutare le ragazze come Jessica
Matteo De Florio ha detto…
E' abbastanza meschino approfittare di una tragica notizia di cronaca per fare propaganda anti-LGBT...
e farlo, fra l'altro, in modo così maldestro da non riuscire neanche a creare un filo logico fra premesse e conseguenze.
D'altronde un idea ottusa è parto di una mente ottusa...
Io, di mio, preferisco, approfittare di questo tempo per fare una preghiera...
Riposa in pace piccola Jessica
elphysics ha detto…
Il flusso naturale delle cose esiste da sempre ed è eterno e non ha bisogno di propaganda; invece si tratta di propaganda quando si parla di teorie lgbtqi ma anche di ipocrisia. Una mente ottusa si certo non vede le connessioni. Sul concetto di preghiera e di sacro è inutile parlarne se le premesse sono queste.
La gattina del bosco ha detto…
L'unica cosa innaturale che leggo qui, è il flusso mentale di elphysics. Tirare in ballo i diritti di tante persone (lgbtq non sono "teorie", sono persone) in un contesto come questo dimostra una totale ignoranza della questione, oltre a un cinismo vomitevole. Pace all'anima di Jessica e di tutte le donne morte per colpa di una cultura maschilista medievale.
elphysics ha detto…
Persona vuol dire maschera..... sono maschere.
elphysics ha detto…
Negano le figure da cui discendono come il padre e la madre che non sono solo delle figure biologiche ma visto che parlate di anima di preghiera e di altro sono figure che vanno oltre il biologico come ad esempio sono delle figure psichiche fondamentali sarebbe stato averle.... proprio il non averle e non avere guide crea i drammi citati in questo post. Se non avete il coraggio di difendere le figure di padre e madre non bisognerebbe neanche stracciarsi le vesti per i risultati che i giovani di oggi pagano anche in maniera estrema come questa del post Certo sempre se sì riesce a vedere causa ed effetto. E con le figure e le guide a partire da padre e madre ma non mi voglio allargare troppo perché già questo è difficile da capire sono oggi minacciati E modificati in genitore 1 e genitore 2 e questo aiuta la eliminazione di guide e punti di riferimento gli stessi che sono mancati a Jessica come anima visto che l'avete citata. Secondo me se la sua parte immateriale potesse leggere questo dibattito, che è un dibattito sulle cause non so se gli Illuminati che qui si sono espressi l'hanno capito, poi vi direbbe che cercava Madre padre e delle guide sufficienti per evitare guai. Ci sono due mondi quello delle cause e poi dopo un po' ci sono gli effetti. Se non si è in grado di collocare le cose in questi mondi È inutile Poi stracciarsi le vesti, ma in realtà ci vorrebbe più di coscienza per farlo; è raccoglimento a cui non credo perche non si è capaci di vedere causa ed effetto; in realtà è una simulazione perché prima si simula e se poi c'è uno sviluppo Allora è vero raccoglimento. Bisogna pensarci prima avere anche il coraggio di fare un'analisi ampia sulle storture di una società cieca su tante cose; pare che non si impara nulla neanche di fronte a queste tragedie. Per il resto insulti incapacità a comprendere eccetera eccetera le rispedisco tutte quante passate presenti e future al mittente.... So perfettamente cosa sono.
La gattina del bosco ha detto…
Mi scusi, elphysics, senza offendere nessuno, si rende conto dell'incongruenza del suo ragionamento? Jessica, che aveva due genitori cosiddetti "naturali" da cui è stata a suo dire abbandonata, è morta per colpa delle altrettanto cosiddette "teorie" LGBTQ? Un padre e una madre eterosessuali abbandonano una figlia al suo destino e la colpa è delle coppie omosessuali, è questo che sta dicendo?
elphysics ha detto…
Difficile. ... si è difficile mettere le cose al proprio posto
Anna michela ha detto…
Il comune adesso paga il funerale e si costituisce parte civile???Perche' non ha aiutato questa ragazza ad avere un piccolo alloggio e una mini rendita per poter vivere dignitosamente???Se fosse stata a casa sua non sarebbe stata massacrata con 40 coltellate da quell'ignobile individuo.!!!!Diciamo che questo è un modo come un altro per mettere a posto la propria coscienza.
maria rosa nervi ha detto…
la bestialità dell'uomo non ha fine
un maniaco nasce e così muore , con questi maiali non cè nessun cambiamento nemmeno se li paghi con l' oro
Unknown ha detto…
Anna Michela concordo ..aiutare coi fatti non certo con le parole e o buoni propositi che lasciano il tempo che trovano.
Giulia Bi ha detto…
Per certe persone che nascono sotto una cattiva stella, il riscatto appare quasi impossibile.
Jessica, non ha mai avuto nessuna colpa, ha reagito con i mezzi che aveva, alle avversità e alla solitudine che l'hanno sopraffatta fin da quando è venuta al mondo.
I maniaci psicopatici, se si è particolarmente sfortunati, li si può incontrare... ma ad uccidere questa fragilissima ragazza, è stata soprattutto l'indifferenza di quei due esseri abominevoli che l'hanno generata e che non è mutata nemmeno dopo la sua tragica e ingiusta morte.

Cerebro ha detto…
Ma ha senso rispondere a decerebrati come elphysics? Torna nel tuo retrogrado medioevo e marcisci li e lascia esprimere le persone civili! Tu non meriti altro che il più assoluto disprezzo. Approfittare della morte di una ragazza per esprimere le proprie idee bislacche
elphysics ha detto…
Infrangere il Dharma crea Karma. Ma sto Dharma che sarà mai?

AIUTIAMO I BAMBINI DELLA SCUOLA DI AL HIKMA

Post più popolari

facebook