Manchester, attacco kamikaze al concerto di Ariana Grande: 22 morti, anche bambini...






Una carneficina con un bilancio spaventoso in quello che sembre essere stato un attentato suicida o, comunque, un attentato fatto attraverso l'esplosione di un ordigno pieno di esplosivo e chiodi: è di 22 morti e 59 feriti il bilancio di un attentato alla Manchester Arena durante il concerto della cantante americana Ariana Grande.

L'episodio è trattato come un fatto di terrorismo secondo la Bbc le indagini sono state affidate alla North west Counter terrorism unit. L'episodio, è stato descritto subito dagli investigatori come "un serio incidente", ha tutta l'aria di essere un attacco compiuto con un ordigno, anche se al momento non vi sono conferme. E' avvenuto ieri sera subito dopo la fine di un concerto di Ariana Grande - pop star americana 24enne, rimasta illesa - e ha scatenato il panico fra la gente.
La struttura, la più grande arena indoor d'Europa, con una capienza di oltre 21.000 posti, era affollata soprattutto di giovani e giovanissimi. In un primo momento si è parlato di due o più boati, poi è stata confermata una sola deflagrazione, individuata nella zona del foyer, non lontano dalle biglietterie, subito fuori dall'area degli spalti. Immagini registrate da testimoni oculari hanno mostrato scene di terrore, con urla seguite dal fuggi fuggi generale. Mentre la polizia accorreva in forze e così pure i mezzi di soccorso. Pochi minuti dopo le prime notizie, la Greater Manchester Police ha diffuso un primo messaggio, invitando la gente a stare lontano dalla zona. Intanto la stazione della metropolitana di Victoria, la più vicina all'arena, veniva chiusa, con l'interruzione del servizio di trasporto. Non sono ancora state avanzate ipotesi investigative, ma diverse persone reduci dal concerto hanno raccontato di aver visto fumo e di aver avvertito un odore acre, come di esplosivo. "Da tutto quello che posso capire si è trattato di una bomba", ha detto all'agenzia Pa una donna che era nell'arena con il marito e i suoi tre bambini. "Sono sotto shock, tutti gridavano, non ho visto i danno dell'esplosione, ma ho sentito un odore soffocante, come di bruciato", ha aggiunto.
Theresa May: orrendo attacco
La premier britannica Theresa May ha diffuso stanotte un messaggio di cordoglio e solidarieta' alle famiglie delle vittime dell'esplosione alla Manchester Arena, sottolineando che l'episodio viene indagato come "un orrendo attacco terroristico". Lo riferisce Downing Street.
Campagna elettorale sospesa
Campagna elettorale sospesa in seguito alla strage di Manchester. Lo ha annunciato una fonte del Partito conservatore del primo ministro Theresa May all'agenzia Pa. Intanto da Downing Street filtra la notizia di una convocazione d'urgenza, in mattinata, del Consiglio dei ministri e del comitato d'emergenza Cobra da parte della stessa premier. Rinviati anche comizi e appuntamenti di altri partiti.

                                     

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA