Il chirurgo italiano che ha salvato 3000 bambini nei Paesi più poveri: ecco chi è…






Alessandro Frigiola ha 74 anni e una lunga storia molto importante alle spalle. Quest’uomo vive a Milano, dove lavora in qualità di cardiochirurgo, ma sono ormai 23 anni che spesso viaggia per il mondo recandosi nei Paesi più poveri, al fine di operare i bambini che non si potrebbero permettere cure adeguate sia per le condizioni di quei Paesi, dove a volte i medici non sono sufficientemente preparati, e anche per via del fatto che quei bambini non hanno famiglie con abbastanza soldi da poter garantire loro le cure del caso. Questo dottore, ad oggi ha già salvato 3000 bambini, ed ha operato in condizioni critiche, anche in assenza di strumenti adeguati e in mancanza di corrente elettrica, senza mai farsi scoraggiare.
Oltre che una professione, quella di Frigiola si rivela essere una vera e propria missione. Non solo ha già salvato la vita ai 3000 bambini prima citati per via dell’intervento al cuore di cui necessitavano a seconda dei casi, ma ha anche curato oltre 11mila persone da ogni parte del mondo.
Tra l’altro, quei bambini in genere lasciano questo mondo perché nei loro Paesi non ci sono i mezzi e gli uomini che in altre parti del mondo avrebbero loro garantito la salvezza nel 99% dei casi. Si tratta pertanto di una situazione molto critica, una emergenza perenne. Proprio per questo motivo Frigiola ritiene sia molto importante il suo intervento, e del resto lo ritengono tutti, giacché pur essendo solo, e quindi non potendo da solo risolvere il problema relativo alla situazione criticissima presente nei Paesi più poveri, ciò che fa nel suo piccolo è già tantissimo. Infatti, quello che ha fatto finora Frigiola, e che continua a fare, è veramente stupendo. Da quelle parti la sitazione è altamente critica. In ogni caso, Frigiola ha finora ottenuto nel complesso qualcosa di altamente ammirevole, e per tale ragione il suo impegno è sicuramente degno di lode...
(24 Ore Notizie)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari