Siria, scontri e raid aerei nonostante la tregua...






Scontri tra le forze siriane e i ribelli sarebbero scoppiati nella regione di Wadi Barada, nel Rif di Damasco. Lo denuncia l'Osservatorio siriano per i diritti umani dopo che da mezzanotte è in vigore in tutta la Siria il cessate il fuoco mediato da Turchia e Russia. Secondo l'Osservatorio non è chiaro chi e cosa abbia provocato l'inizio degli scontri, ma elicotteri delle forze di Damasco avrebbero aperto il fuoco contro l'area. Non è chiaro neanche quale gruppo di ribelli sia coinvolto negli scontri.
I jet delle forze di Damasco, denunciano gli attivisti, avrebbero inoltre bombardato alcune località nella provincia di Hama.

Lunedì scorso le forze di Damasco sono state accusate per l'uccisione di almeno 14 civili in un attacco contro la zona di Wadi Barada, a nordovest di Damasco. L'offensiva, secondo fonti filo-regime, sarebbe stata lanciata dopo il rifiuto da parte dei combattenti del gruppo Fatah al-Sham (l'ex Jabhat al-Nusra) di lasciare la zona per essere trasferiti a Idlib. Ieri le Forze Armate siriane hanno chiarito che dal cessate il fuoco sono esclusi "l'Is, Jabhat al-Nusra e i gruppi ad essi legati"....

(Adnkronos)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari