COSA È SUCCESSO IL 25 NOVEMBRE NEL #MONDO...






Mondo:  oggi è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Ecco tutti i numeri da conoscere sugli abusi che milioni di donne nel mondo subiscono, da quelli fisici a quelli psicologici, dallo stalking ai matrimoni forzati.
Francia: la comunità Lgbt francese e altri elettori di centrosinistra andranno a votare al secondo turno delle primarie di centrodestra domenica 27 novembre 2016 per cercare di fermare la corsa di Francois Fillon alla presidenza francese.
Brasile: Geddel Vieira Lima, una delle principali figure dell'esecutivo del presidente brasiliano Michel Temer, si è dimesso per uno scandalo legato alla corruzione. Coinvolto anche il presidente, accusato di aver aiutato Lima. 
Israele: il governo israeliano ha accettato l'offerta da parte dell'Autorità palestinese di inviare quattro squadre antincendio per contribuire a spegnere gli incendi che si sono propagati in tutto il paese, in particolare ad Haifa, nei giorni scorsi e non ancora spenti. Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha dichiarato che non ci sono dubbi che gli incendi siano stati opera di un gruppo di piromani e sono stati effettuati 14 arresti.
Egitto: ieri alcuni miliziani hanno attaccato un posto di blocco militare nella penisola del Sinai. Almeno 11 le vittime. Trentuno soldati erano dispiegati al checkpoint in una regione dove sono ricorrenti gli attacchi da parte dell'Isis, che ha rivendicato anche quest'ultimo attentato.
Italia: l'onorevole Laura Boldrini, presidente della Camera dei deputati, ha pubblicato sul suo profilo Facebook un'immagine che raccoglie alcuni tra i terribili insulti ricevuti online nei commenti ai suoi post. Con questo gesto ha voluto denunciare la violenza psicologica subita da lei, come da tante altre donne.
Turchia: all'indomani del voto del Parlamento europeo per chiedere il blocco dei negoziati di adesione della Turchia all'Ue, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha minacciato di far saltare l'accordo sui migranti, riaprendo i confini dell'Europa.
Iran: la collisione tra due treni in una stazione ferroviaria nella provincia di Semnan, in Iran, ha causatoalmeno una quarantina di vittime, ma le autorità ritengono che il bilancio sia destinato a salire. Centinaia i passeggeri coinvolti.
Afghanistan: una serie di esplosioni hanno colpito la città di Jalalabad causando diversi morti e quasi trenta feriti. Gli attacchi non sono ancora stati rivendicati né dall'Isis né dai Taliban, entrambi attivi nella zona del paese a ridosso del confine con il Pakistan.
Messico: le autorità messicane hanno scoperto i corpi di 32 persone e nove teste mozzate in alcune fosse comuni nello stato di Guerrero, dove cartelli rivali si scontrano frequentemente per il controllo del narcotraffico...
(The Post Internazionale)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA