Ragazzine violentate durante finti riti religiosi: arrestati un santone e tre complici...




I capi di una setta adescavano e plagiavano adolescenti e spacciavano gli stupri come azioni mistiche spirituali



L'ennesimo schifo su minori deboli psicologicamente; l'ennesima vergogna mascherata dalla (falsa) religione: quattro persone sono state arrestate con l'accusa di violenza sessuale su minorenni all'interno di una congregazione religiosa, che giustificava gli abusi come azioni mistiche spirituali. E' quanto emerge dall'operazione "12 apostoli" della polizia postale di Catania su una comunità di circa 5.000 adepti fondata da un sacerdote deceduto. Il gip ipotizza i reati di associazione per delinquere e violenza sessuale aggravata ai danni di minori.
Gli arrestati sono Pietro Capuana, 73 anni, considerato il "santone" della setta e tre donne sono finite ai domiciliari: Fabiola Raciti, Rosaria Giuffrida e Katia Scarpingato di 55, 57 e 48 anni. Le donne erano le sue più strette collaboratrici di Capuana e avevano il compito di plagiare le minorenni adescate per convincerle a subire le violenze sessuali dell'uomo spacciandole come "azioni mistiche spirituali", aventi valenza religiosa.
Capuana per oltre 25 anni è stato il direttore della comunità "Cultura e Ambiente" di Aci Sant'Antonio, considerata una vera e propria setta. L'inchiesta è stata avviata in seguito alla denuncia dettagliata della madre di una ragazzina finita nel giro della setta. La donna ha consegnato agli investigatori le chat in cui i membri della setta chiedevano alle ragazzine di scrivere delle lettere d'amore indirizzate a Capuana. Da quel momento in poi sono iniziate le intercettazioni telefoniche e ambientali all'interno del cenacolo dove si riunivano gli adepti, che hanno fornito le prove per far scattare gli arresti. Dalle indagini condotte dalla procura della Repubblica è emerso che le violenze sessuali su minori all'interno della setta proseguivano da oltre venticinque anni...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari