Srebrenica, 22 anni fa l'orrore del massacro: l'omaggio alle 8.372 vittime del genocidio...




Delle 71 vittime che saranno seppellite quest'anno, accanto alle 6.504 tombe esistenti, vi sono anche sette minorenni



Sono trascorsi 22 anni dal massacro di Serebrenica, migliaia di persone - bosniaci ma anche in tanti provenienti da altri Paesi - stanno affluendo da stamane al cimitero-memoriale di Potocari, alle porte di Srebrenica, per rendere omaggio alle 8.372 vittime del genocidio compiuto nel 1995 dai serbo-bosniaci di Ratko Mladic, e per partecipare ai funerali di altre 71 vittime identificate nell'ultimo anno. Ieri sera sono giunti a Potocari anche i 5.000 partecipanti alla Marcia della pace, che in tre giorni hanno percorso all'incontrario l'itinerario, attraverso i boschi, dei 15 mila uomini di Srebrenica in fuga verso Tuzla dopo la conquista di Srebrenica da parte delle truppe di Mladic. A Tuzla purtroppo 22 anni fa furono in pochi ad arrivare.

A Potocari sono giunti anche numerosi gruppi provenienti da varie città, ciclisti, motociclisti e maratoneti. Delle 71 vittime che saranno seppellite quest'anno, accanto alle 6.504 tombe esistenti, vi sono anche sette minorenni: il più giovane è Damir Suljic ucciso a soli 15 anni, mentre il più anziano è Alija Salihovic di 72 anni. Le 6.662 vittime del genocidio finora identificate col metodo del Dna, delle quali 233 per volere delle famiglie non sono sepolte a Potocari, sono state trovate in 81 fosse comuni di cui solo 8 sono cosiddette fosse 'primarie', mentre le altre sono fosse "secondarie", dove cioè le vittime sono state trasferite nel tentativo di occultare le prove del massacro. Si cercano ancora i resti di 1.100 vittime del genocidio ufficialmente considerate 'disperse'.








(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari