Questo ragazzino giocava sulla spiagga, quando a un certo punto ha sentito il braccio di una bimba sotto la sabbia...






Sulla spiaggia di Marina Dunes, in California, era un pomeriggio come tanti, fino a quando non si è verificato qualcosa di incredibile.
Conner Fitz-Gerald, bambino di 11 anni stava giocando sulla spiaggia con gli amici, costruendo castelli di sabbia e saltando tra un mucchietto di sabbia all’altro. A un certo punto, per puro svago, il bambino inizia a scavare nella sabbia con le mani. Ciò che trova all’improvviso, sembra essere un corpo umano. Per questo motivo, il bambino continua a scavare, e ciò che scopre è incredibile: una bambina sepolta viva.
La piccola aveva la bocca piena di sabbia e respirava a stento. L’11enne Conner, non avendo adulti intorno a lui, decide di intervenire per salvare la ragazza, effettuando delle tecniche di primo soccorso che aveva appreso in qualche programma televisivo.
In questo modo, la piccola inizia a respirare normalmente, e a quel punto Conner grida aiuto ad alta voce.
Sul posto si reca un’ambulanza, che trasferisce la bambina in ospedale. La piccola ha 5 anni e si chiama Alyssa Bostic.
All’interno dell’ospedale, la piccola si è ripresa appieno, ma i medici hanno appurato una cosa molto importante: se il bambino di 11 anni, Conner, non avesse agito con prontezza, per la piccola di 5 anni le cose si sarebbero complicate di molto, e forse Alyssa non sarebbe nemmeno più viva oggi.
Alyssa, dopo essersi ripresa pienamente, ha ricordato come mai fosse rimasta sepolta viva.
Giocando tra le dune, aveva scavato una buca, ma quando si è appoggiata all’interno di tale buca è scivolata, e la sabbia è crollata su di lei, intrappolandola.
Fortunatamente, l’intervento di Conner ha scongiurato il peggio. Ecco di seguito un video (in inglese) in cui viene documentata l’intera vicenda.
                                           
(24ORE NOTIZIE)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari