Identificati i killer: ancora una volta estremisti noti alla polizia e alle moschee...




Uno degli autori della strage del London Bridge era stato cacciato dall'imam locale per il suo estremismo



Tre estremisti già noti. Come sempre. Sono stati identificati i tre attentatori che nella notte hanno ucciso sette persone e ne hanno ferite almeno 48 nel centro di Londra. Tuttavia, la testata britannica ritiene improbabile che le loro generalità siano rese pubbliche, per non compromettere le indagini in corso. Intanto, 12 persone sono state arrestate a Londra.
Un jihadista sposato con due figli
Uno degli attentatori di Londra, ucciso dalla polizia nella notte, viveva a un indirizzo di Barking dove oggi c'è stata intensa attività di polizia. Era sposato, aveva due figli e viveva in quell'abitazione da circa 3 anni, hanno raccontato i vicini di casa a Bbc.
Dodici le persone arrestate nei raid di oggi a Barking. Secondo i media britannici, tra loro ci sarebbero quattro donne. I presunti attentatori uccisi dalla polizia nell'attacco al London Bridge e al vicino Borough Market sono tre.
Un killer espulso dalla moschea

Un residente del quartiere londinese di Barking, il 40enne Salahudee Jayabdeen, ha affermato che uno dei sospetti terroristi era stato espulso da una moschea locale, chiamata Jabir Bin Zyad, dopo aver interrotto l'imam durante la preghiera.
Lo ha detto il Guardian. "Da circa due mesi metteva in discussione quello che diceva l'imam. Non ricordo esattamente riguardo a cosa, ma gli fu chiesto di andarsene. Lui non voleva e fu mandato via con la forza", ha raccontato l'uomo...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari