Trump vende ai sauditi armi per 110 miliardi di dollari: l'Iran è una minaccia...




Ma gli Stati Uniti puntano a superare un fatturato di 350 miliardi



Il presidente americano Donald Trump, arrivato insieme alla moglie Melania questa mattina nel paese, e il re dell'Arabia Saudita Salman hanno firmato un accordo in base al quale Riad comprerà armi e sistemi di difesa dagli Usa per 110 miliardi di dollari. L'obiettivo però è quello di arrivare alla cifra record di 350 miliardi di dollari in dieci anni. La firma è avvenuta nel corso di una imponente cerimonia nel palazzo reale di Riad.

L'accordo sulla vendita di armi firmato tra Stati Uniti e Arabia Saudita a Riad, definito molto ambizioso, rappresenta un “significativo salto in avanti sul fronte della sicurezza”, afferma la Casa Bianca, sottolineando come in particolare l'intesa rafforza la sicurezza dell'Arabia Saudita e della regione del Golfo di fronte alle minacce dell'Iran, oltre ad assicurare un maggior contributo di Riad sul fronte della lotta al terrorismo.

La visita in Arabia Saudita di oggi e domani è un momento fondamentale per iniziare il dialogo non solo con Riad ma anche con i principali leader della regione islamica: ci sarà infatti un incontro in onore di Trump con i capi di Stato delle 40 principali nazioni a maggioranza musulmana. Si parlerà di lotta all'estremismo ed è atteso un discorso di Trump proprio sull'islam.

Il dado quindi è tratto. In barba al processo di riforme in atto in questo periodo in Iran, che si prevede continuerà ancora per molto dopo la riconferma alla presidenza del moderato riformatore Hassan Rohani, Il presidente Usa continua imperterrito a strizzare l’occhio alla destra israeliana e al premier Netanyahu, rafforzando al contempo i suoi rapporti con Riad, principale rivale dell’Iran nella regione. L’affare milionario con i sauditi è concluso. E si prevede sarà solo il preludio...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari