Follia nazista: insulta due musulmane e sgozza due uomini accorsi in loro difesa...




La tragedia a Portland, nell'Oregon: Jeremy Joseph Christian è un suprematista bianco noto per il suo estremismo: inveiva perché avevano il velo

                                                                                 Jeremy Joseph Christian



Orrore nazista negli Stati Uniti. Una violenza che c'è sempre stata ma che adesso è stata in qualche modo sdoganata, come hanno dimostrato le esultanze di gruppi dell'estrema destra nazista nel momento dell'elezione di Trump alla Casa Bianca: a Portland, nell'Oregon una giornata di violenza razzista: un uomo è salito su un treno urbano e dopo una manciata di minuti l'esplosione dell'odio e poi della violenza. Protagonista della tragica vicenda un 35enne suprematista bianco e dichiaratamente filonazista, Jeremy Joseph Christian (un cognome che suona come insulto a tutti i cristiani e non solo) che a un certo punto ha iniziato a prendere a male parole due donne con il velo.


«Erano parole d'odio», ha detto il portavoce della polizia, «insulti riguardanti una gran quantità di etnie e religioni». Quando i passeggeri del convoglio sono intervenuti in difesa delle donne, l'uomo ha estratto un coltello e ha iniziato a pugnalare. Due persone, un 53enne e un 23enne, hanno avuto la peggio e sono morte seguito alle ferite riportate al collo. Una terza persona è rimasta ferita ma le autorità hanno puntualizzato che «non si tratta in pericolo di vita».
Diopo essersi dato alla fuga a piedi, l'accoltellatore è stato rapidamente rintracciato da una volante. Prima di essere arrestato, come testimonia un video postato sui social, avrebbe però resistito insultando e provocando gli agenti. L'uomo - che aveva già avuto problemi con le autorità - è stato incarcerato sabato mattina con l'accusa di duplice omicidio, tentato omicidio, intimidazione e possesso di arma senza licenza.

Le due donne vittime degli abusi verbali hanno lasciato silenziosamente la scena rendendosi irreperibili. La polizia le ha comunque rintracciate.

Intanto la città piange le due vittime: il 53enne era un veterano dell'esercito mentre il 23enne, un giovane neolaureato brillante. In loro onore e «contro l'odio» si sono tenute diversi sit-in. A pronunciarsi sulla vicenda anche diversi esponenti del mondo politico tra i quali Hillary Clinton. Le autorità cittadine, inoltre, si sono mosse per rassicurare la comunità musulmana di Portland...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA