infolinks text ads

infolinks

Terrore a Dortmund: 3 bombe davanti al pullman del Borussia, ferito Batra...




La squadra stava andando allo stadio per la sfida con il Monaco: partita rinviata a domani



Terrorismo? Provocazione? Tifo esasperato? Presto per dirlo, anche se al momento la polizia ha detto che non ci sono elementi che facciano pensare al terrorismo: c'è stata molta paura a Dortmund a pochi minuti dalla sfida dei quarti di Champions League contro il Monaco. Il bus del Borussia è arrivato in ritardo allo stadio a causa di un "incidente". Ci sono state delle esplosioni sulla strada al passaggio del mezzo dei gialloneri. Bartra sarebbe rimasto ferito: trasportato in ospedale, non sarebbe gravi.
La partita è stata rinviata a domani alle 18.45.
"I giocatori sono in sicurezza. Nessun pericolo davanti e nello stadio": è il tweet della squadra del Borussia Dortmund dopo le esplosioni davanti al bus della squadra.
Marc Bartra, il difensore 26enne del Borsussia Dortmund, è stato ferito da schegge di vetro nell'esplosione verificatasi vicino al bus che trasportava la squadra di calcio allo stadio. Lo scrive Marca online citando la polizia di Dortmund. Bartra ha tagli ad un braccio ed è sotto shock.
Le esplosioni sono avvenute a 10 km dallo stadio, lungo la Wittbraeucker Strasse. La polizia, secondo la Bild, sta indagando per capire se si sia trattato di un attentato mirato contro la squadra.
La dinamica dell'attentato
Secondo i primi rapporti, la polizia ha spiegato che poco dopo la partenza del bus dall'hotel verso lo stadio sono avvenute le tre detonazioni nelle immediate vicinanze del veicolo. Il portavoce della polizia Gunnar Wortmann ha detto a Bild: "Le bombe sono state collocate al di fuori del bus. Vari vetri sono andati in frantumi". I dispositivi esplosivi si trovavano, secondo le informazioni di Bild, in una siepe sulla strada dal lato del guidatore. La polizia sta indagando se si tratta di un attacco mirato. "Lavoreremo per tutta la notte. Tutte le forze a Dortmund sono mobilitate", ha aggiunto il portavoce della polizia.
Germania con i nervi tesi per la paura del terrroismo
Nella Germania con i nervi tesi a causa del terrorismo internazionale, gli avvenimenti di questa sera vengono seguiti con il fiato sospeso dai tedeschi, che sperano si sia trattato di una provocazione sportiva. Ma altri media evocano altre piste. Risale al 19 dicembre l'attentato compiuto dal tunisino Anis Amri, che attaccò con un camion il mercatino di Natale della chiesa della Memoria di Berlino, uccidendo 12 persone e ferendone 50. Il pensiero è andato anche al 17 novembre del 2015, quando fu annullata, a pochi minuti dall'inizio, la partita di calcio amichevole Germania-Olanda a causa di un allarme attentato. E i media tedeschi stanno ricordando con insistenza anche l'attentato nel novembre dello stesso anno a Parigi, che colpì anche lo Stade de France.
I tifosi del Monaco intonano cori per il Borussia
I tifosi del Monaco presento allo stadio di Dortumnd hanno intonato cori nei confronti dei rivali del Borussia una volta avuta la notizia delle tre esplosioni che hanno coinvolto il bus della formazione tedesca mentre si recava allo stadio causando il ferimento del difensore Marc Bartra a causa dello scoppio di un vetro del mezzo di trasporto. La gara è stata rinviata a domani.


(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari