Iraq, la strage di civili continua: gli Usa ammettono 45 uccisioni a marzo...




Il dato dei morti sotto le bombe dato dal Pentagono: ma le cifre sono assai più alte.



Il Pentagono ha reso noto che nel solo mese di marzo i raid aerei della coalizione in Iraq hanno ucciso 45 civili, la maggior parte dei quali intorno alla città di Mosul. Il Pentagono ha precisato che sebbene "siano state prese tutte le precauzioni possibili", i raid hanno portato "involontariamente" alla morte dei civili. Dall'inizio della campagna militare aerea lanciata nell'agosto del 2014 contro l'Isis in Iraq ed in Siria i civili uccisi sono stati 362, ha aggiunto il dipartimento della Difesa Usa. Un numero più alto, che supera i tremila, secondo attivisti ed il gruppo di monitoraggio indipendente, Airwars...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari