Frustata e umiliata in pubblico in nome dell'Islam...




A Banda Aceh c'è una ridiga applicazione della Sharia: le principali vittime sono le donne



Globalist ne ha già raccontato recentemente, ma le punizioni corporali pubbliche continuano.
Siamo ancora in Indonesia - nella provincia di Banda Aceh, la più conservatrice nella quale c'è una rigida applicazione della legge islamica e una sua interpretazione integralista - dove una donna con la tunica bianca delle condannate è frustata.
Frustata in nome dell'Islam e dell'applicazione della Sharia.
La sua colpa? non si conosce. Ma a Banda Aceh basta poco per incorrere nei rigori dei fondamentalisti. Non solo uscire da casa da sole, o semplicemente vestire qualcosa di attillato che lasci intravedere le forme.
Una barbarie, che riguarda uomini e donne. Anche se, purtroppo, le donne sono le più deboli e le più oppresse...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA