Attacco chimico a Idlib: le bombe uccidono 58 civili, tra cui 11 bambini...




Raid aereo su Khan Sheikhun, città occupata dai ribelli di Fateh al-Sham: si ipotizza l'aviazione russo-siriana



Una strage terribile fatta attraverso un vero e proprio attacco chimico: è di almeno 58 morti, tra i quali undici bambini, il bilancio del raid aereo che ha sprigionato "gas tossici" contro Khan Sheikhun, città della Siria sotto il controllo dei ribelli nella provincia nord-occidentale di Idlib. Lo ha indicato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani.
Decine di persone hanno sofferto di problemi respiratori nell'attacco e la maggior parte delle vittime e dei feriti erano civili, secondo quanto riferito dall'ong.
Ci sono state reazioni di vomito, nausea, bava alla bocca. Scene terribili.
Al momento non è ancora chiara la sostanza tossica gettata, anche se si ipotizzano bombe al cloro.
L'area attaccata, come detto, è sotto il controllo dei ribelli, in particolare del fronte Fateh al-Sham, ossia l'ex Al Qaeda.
La responsabilità dell'azione è stata attribuita all'alleanza russo-siriana...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari