Pettinarsi: per le schiave yazide liberate dall'Isis anche questa è gioia...




Molte ragazze rapite vengono man mano ritrovate. La loro felicità passa anche i gesti quotidiani prima vietati

                                                                     Ragazze yazide liberate dall'Isis



Molte erano rimaste prigioniere e schiave nell'area di Mosul. Ma adesso, pian piano, mentre la capitale irachena dello Stato Islamico è sotto attacco e parzialmente liberata dalle forze irachene, altre ragazze yazide riescono a trovare la libertà.
L'ultima, in ordine di tempo, una bambina di 12 anni, Khatrin Khodeda Murad, trovata a Mosul ovest e portata in salvo.
Ma c'è molto da fare. Anche se le terre yazide sono già state liberate dallo Stato Islamico, tante sono ancora le schiave negli artigli dei jihadisti. Stuprate e torturate.
Quelle che si salvano tornano a vedere i doliri della vita, anche se le cicatrici si faranno sentire a lungo, se non per sempre....

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA