Oleodotto: i Sioux al tribunale di Washington per bloccare la direttiva Trump...






Non si arrendono, in una battaglia molto più popolare all'estero che in patria: la battaglia dei Sioux di Standing Rock contro la costruzione dell' leodotto Dakota Access Pipeline si è spostate nei tribunali.
I nativi americani hanno chiesto ad un tribunale distrettuale di Washington di bloccare una servitù concessa sotto l'amministrazione di Donald Trump per procedere con il controverso progetto.
 Secondo i documenti presentati in tribunale, l'U.S. Army Corps of Engineers si era impegnato ad effettuare uno studio sull'impatto ambientale del piano di costruzione (inclusa la ricerca di percorsi alternativi) poi però l'ha approvato in fretta e furia quando il nuovo presidente si è insediato.
"Nel giro di pochi giorni dal suo giuramento ha abbandonato questo impegno, e ha chiesto di esaminare e approvare i permessi per l'oleodotto con procedura urgente", hanno spiegato gli avvocati dei Sioux. La servitù per il progetto è stata concessa la settimana scorsa.
La tribù e i suoi sostenitori ritengono che il Dakota Access rappresenti una grave minaccia ambientale. Il progetto del gasdotto, che attraversa quattro stati, dovrebbe garantire il trasporto di 570.000 barili di petrolio al giorno...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari