Fotografie di un nuovo salvataggio in mare...




David Ramos era a bordo della nave Golfo Azzurro, che tra venerdì e sabato ha salvato 466 persone al largo della Libia


 Migranti sul ponte di una nave della ong Proactiva Open Arms dopo essere stati soccorsi in mare a nord di Sabrata - 18 febbraio 2017 (David Ramos/Getty Images)


Domenica 19 febbraio la nave Golfo Azzurro gestita dalla ONG spagnola Proactiva Open Arms ha portato a Pozzallo, in Sicilia, 466 donne e uomini soccorsi nei giorni precedenti al largo delle coste della Libia. Delle persone a bordo – tra cui anche 7 donne incinte e diversi bambini – 255 sono state salvate direttamente dalla Golfo Azzurro, mentre altre 211 sono state salvate durante operazioni condotte dalla Guardia costiera italiana e poi trasbordate per l’arrivo in Italia. Il fotografo di Getty Images David Ramos era a bordo della Golfo Azzurro – una barca di 40 metri costruita nel 1987 e da tempo utilizzata da ONG che lavorano nel Mediterraneo – e ha scattato molte foto notevoli delle operazioni di soccorso.




Il giornale spagnolo El Periodico ha raccontato come sono andati i salvataggi degli ultimi giorni, spiegando che venerdì scorso la Guardia costiera italiana ha segnalato alla Golfo Azzurro la presenza di alcune imbarcazioni in difficoltà circa 60 chilometri a largo della costa libica e a 20 chilometri di distanza dalla Golfo Azzurro. Da quel momento sono cominciate 24 ore di lavoro ininterrotto per recuperare le persone a bordo di due imbarcazioni – una precaria barca di legno e una barca della Guardia costiera libica – e per raggiungere la nave Cp 940 della Guarda Costiera italiana e imbarcare le 211 persone salvate da loro. Tra i migranti ci sono persone provenienti da Bangladesh, Burkina Faso, Cameron, Egitto, Eritrea, Gambia, Ghana, Libia, Marocco, Senegal e Siria: sono stati trasferiti nel Centro di primo soccorso ed accoglienza di Pozzallo...
(Il Post)


Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari