Espulso per la terza volta dagli States, migrante messicano si toglie la vita...




L'uomo si è gettato da un ponte mentre lo stavano rimpatriando con altri uomini espulsi



Era la terza volta che aveva provato a entrare ed era la terza volta che lo avevano preso e lo stavano rispedendo dietro: un migrante messicano si è tolto la vita lanciandosi da un ponte alla frontiera tra gli Stati Uniti e Tijuana mentre lo stavano rimpatriando insieme con altri immigrati illegali.
 Guadalupe Olivas, 45 anni di Sinaloa, era già stato espulso in altre due occasioni e questa sarebbe stata la terza. 
Dopo essersi lanciato dal cavalcavia di circa 10 metri di altezza, Olivas è stato portato in un ospedale, dove è deceduto poco dopo. L'uomo aveva con sé una piccola borsa e il cibo che le pattuglie Usa della frontiera consegnano ai migranti espulsi. Olivas era stato fermato lunedì a San Diego...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari